Breve spiegazione delle opportunità e dei termini fondamentali del prestito da “FONDO DEL QATAR”, grazie ad una nostra partnership

+++ Breve spiegazione delle opportunità e dei termini fondamentali del prestito da “FONDO DEL QATAR”, grazie ad una nostra partnership.

Questi soldi provengono da un gruppo di imprenditori in Qatar. Questi proprietari sono nel settore del greggio e dispongono di ingenti capitali.

Questa ricchezza ha permesso di avviare un Fondo, che utilizza i capitali per prestiti a progetti umanitari, energie alternative, salvaguardia dell’ambiente, comunità abitate e / o a entità governative che necessitano di soldi per progetti comunitari, sia pubblici che privati.

Di seguito sono elencate le procedure per l’acquisizione del prestito:

PRESTITO A PRIVATI
1. Il Prestatore richiede una spiegazione scritta del progetto, di come il destinatario utilizzerà i soldi e come il prestito verrà rimborsato al Fondo, nonché la dimostrazione da parte del richiedente, di disporre di equità pari ad almeno il 10% del prestito (basta anche copia di un estratto conto bancario).
2. Dopo l’approvazione preliminare, il prestatore richiederà una dichiarazione bancaria ufficiale alla Banca dell’utilizzatore, che il 10% (dieci) dell’ importo del prestito è disponibile in fondi bloccati per l’intero periodo del prestito.
3. Tutto sarà sottoposto al prestatore per l’approvazione preliminare.
4. Dopo la verifica del 10%, il Finanziatore invierà il testo per una LOI ufficiale da parte del richiedente.
5. Il destinatario esaminerà, firmerà e restituirà la LOI ufficiale.
6. Il prestatore chiederà documenti e altre richieste per avviare il processo di candidatura, tra cui:
A. Un piano aziendale completo che include un Company Profile del Richiedente.
B. Una contabilità completa di come i soldi verranno utilizzati.
C. Relazione su come di questo progetto beneficeranno sia l’impresa che la comunità.
D. Un piano a lungo termine per il rimborso del prestito al prestatore.
E. Potranno essere richiesti altri documenti e / o informazioni per l’approvazione del prestito.
7. Dopo l’approvazione e prima della chiusura, il mutuante, per le Imprese private, richiederà la garanzia ufficiale dalla banca. Ad esempio, un MT760 che blocca il 10% (dieci) dell’ importo del prestito, sempre sul conto dell’Utilizzatore, per l’intero periodo di contratto.
8. Alla chiusura del contratto, il Destinatario sarà responsabile del pagamento del 3% (tre) della somma richiesta, per Commissioni alla società di servizi del Fondo, pagabile solo dopo l’avvenuto accredito della somma richiesta, sul conto del Richiedente.
Questo sarà indicato in un contratto a parte con la società di servizi
. La commissione verrà automaticamente ritirata, dalla Banca del mutuatario, dall’importo erogato e inviata alla società con sede a Tunisi, che provvederà alla ripartizione della somma ricevuta agli intermediari.
Ammontare del prestito:
1. Minimo è 10 (dieci) milioni di dollari USA
2. Massimo importo del prestito 2 (due) miliardi di dollari USA.
PER PARTICOLARI PROGETTI PRIVATI E PER CITTA’ O GOVERNI, IL PRESTITO PUÒ ARRIVARE A 5 MILIARDI DI DOLLARI.
TASSI DI INTERESSE E CONDIZIONI DEL PRESTITO

Per le imprese private il tasso di interesse e’ del 3,5%, per una durata di cinque o dieci anni, a scelta del mutuatario. Due anni di Grazia. Si inizia a pagare a partire dal terzo anno.
Per finanziamenti a Stati, o comunque Enti Pubblici, il tasso di interesse è del 1,5%. Cinque anni di Grazia; si comincia a pagare dal sesto anno. Per gli stati non è richiesto il blocco fondi, ma garanzie di una primaria banca oppure garanzie sovrane dello stato, a firma del Ministro delle Finanze e/o del Governatore della Banca Centrale dello Stato, con restituzione in 25 o 35 anni, a scelta del mutuatario.

I tempi di erogazione sono di 45 giorni dal momento dell’arrivo al Fondo dell’ultimo documento richiesto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*